Mission

Questo locale sposa la filosofia Slow Food per la quale attraverso l’ecologia, la gastronomia, l’enologia e l’etica del piacere per il buono, il bello, sano e salutare, si oppone al processo di standardizzazione dei gusti e delle culture imposte dallo strapotere delle multinazionali dell’industria alimentare.

Come sempre facciamo per i nostri prodotti, anche in questo caso dopo un’accurata ricerca sono arrivato a trovare l’equivalente della farina di Kamut. Proprio perché il Kamut non è un grano ma bensì un marchio merceologico con il quale si commercializza grano Khorasan americano dove gli OGM sono legali. In Italia abbiamo valide alternative tra cui la farina Saragolla di grano Khorasan,  cereale molto antico tale da considerarlo capostipite dei grani duri, con proprietà organolettico/nutritive migliori di quelli americani. Cereale ricco di proteine vegetali e con poco glutine dunque più digeribile, biologico certificato, geneticamente non modificato (per maggiori informazioni visita il sito www.bioland.it)

La pasta povera di glutine risulta digeribile grazie alla semplice struttura biologica, chiaramente se supportata da dovuta lievitazione e maturazione, ottima per tutti e raccomandata agli insofferenti al glutine, ma non ai celiaci.